La pizza: un patrimonio italiano da tutelare

Quando pensiamo ai piatti tipici italiani, abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta. L’Italia è un paese molto fortunato da questo punto di vista, perché ogni regione vanta le sue ricette: dalla Lombardia fino alla Sicilia, tutte le regioni hanno piatti  tipici che rispecchiano le tradizioni locali. In questa speciale classifica ovviamente non può mancare la pizza tanto da definirlo quasi il piatto nazionale. Chi la fa alta, chi la fa fina, chi tonda, chi in teglia e chi come Inforno tra le migliori pizzerie di Ostia, inventa un modo di farla differente, possiamo dire più ricercato.

Un patrimonio italiano dichiarato dell’Umanità dall’Unesco

Sicuramente, ci sono dei piatti più famosi rispetto ad altri, che negli anni sono stati importati e che hanno acquisito maggiore fama, come ad esempio la pizza e la pasta. Sappiamo molto sulla pizza: inventata ufficialmente a Napoli, sin da quando è stata conosciuta questo piatto è stato rimaneggiato più volte, cambiando ingredienti, impasto e metodo di cottura.

Gli italiani sono molto affezionati alla propria cultura culinaria, e come potrebbe non essere altrimenti? Alcune ricette hanno centinaia di anni alle spalle e sono proprio nate dalla tradizione popolare. Un amore per il cibo che è nel nostro DNA.

Per quanto riguarda la pizza, recentemente, pensate, è stata onorata del più alto riconoscimento che una ricetta abbia mai ricevuto. L’arte dei maestri napoletani è stata infatti dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Nessun altro piatto ha mai raggiunto tale onore! Ma, dopotutto, parliamo, forse, del cibo più famoso al mondo, del più imitato.

La pizza è il piatto più famoso e imitato al mondo

Non c’è una singola città o paesino che non provi a ricreare la famosa pizza italiana. Anche qui in Italia ognuno di noi ha il proprio metodo di cucinare la pizza. Basti pensare alle tipologie di farine di cui disponiamo, ognuna utilizzata per un impasto preciso. Poi, certo, c’è anche una diversità nel lievito, nel tempo di lievitazione e persino negli ingredienti.

Anche noi seguiamo la nostra ricetta, sperimentata negli anni e studiata nei minimi dettagli, per ottenere il migliore impasto e per offrire ai nostri clienti la migliore esperienza possibile.

 

7 commenti su “La pizza: un patrimonio italiano da tutelare”

  1. Pingback: Pizza e lievito: ecco quando fa male!

  2. Pingback: Pizza Margherita: nasce tutto da qui

  3. Pingback: Esiste un segreto nella pizza? Forse sì, forse no

  4. Pingback: Pizza Napoletana e Pizza Romana: la differenza sostanziale

  5. Pingback: Pizza, nasce tutto dall'impasto

  6. Pingback: Pizza tutti i giorni? Si può fare, ma attenzione alla scelta!

  7. Pingback: Pizza gourmet, un nuovo trend della cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.